Un Murales illumina la nuova Biblioteca
Secondaria Fontaneto, 12 aprile 2018. L’inaugurazione della nuova aula biblioteca è avvenuta in occasione della giornata dedicata all’attività “Il libro della mia vita”, durante la quale il Dirigente scolastico, prof. Gerardo Pedullà, e alcuni insegnanti del Comprensivo hanno presentato ai ragazzi di terza il libro che più ha saputo dare un contributo significativo a livello professionale e di formazione.
Alla presenza del Dirigente, alcuni membri del Consiglio comunale dei Ragazzi con gli alunni di terza B, esecutori del murales, hanno dato il via all’inaugurazione del nuovo spazio, ora adibito a biblioteca e sala lettura-ascolto.
Il murales, che campeggia su una parete dell’aula, è l’esito di un progetto pluridisciplinare che ha coinvolto le docenti di Arte, Italiano e Storia-cittadinanza, che insieme hanno lavorato con i ragazzi sul tema del valore dell’istruzione e dell’andare a scuola.
A partire dal film-documentario “Vado a scuola”, dove viene presentata la fatica e nel contempo la voglia di raggiungere la scuola da parte di alcuni giovani di varie parti del mondo, si è strutturato un percorso civico volto a far comprendere come l’istruzione renda liberi, capaci di fare scelte consapevoli.
Nelle ore di Arte dedicate al progetto, i ragazzi hanno tradotto le riflessioni emerse in disegni e di seguito hanno scelto l’immagine che più raccoglieva consensi da rappresentare nel murales. Le parole che campeggiano nell’opera sono SCUOLA, LIBERTA’, ISTRUZIONE.
Per l’inaugurazione del nuovo spazio, l’Amministrazione comunale ha voluto donare alla Scuola alcuni libri e ha accompagnato il presente con una lettera scritta di pugno dall’Assessore alla cultura, Alessia Nobili, nella quale si ribadiva il significato profondo della lettura nella formazione dei ragazzi.
Difatti siamo consapevoli che solo la lettura è capace di aprire la mente e che certi libri sanno regalare emozioni utili per vivere meglio e per comprendere quali siano le cose e i sentimenti che contano nella vita. Ci sono libri che formano, che sono capaci di trasmettere qualcosa in più, che ci fanno vivere.

Sapeva che sarebbe stato sufficiente aprire gli occhi per tornare alla sbiadita realtà degli adulti” da "Alice nel paese delle meraviglie" di Lewis Carrol


ccr 2018
ccr 2018
ccr 2018
ccr 2018
ccr 2018
ccr 2018









Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia